Header image header image 2 6 settembre 2008  
 
|| INDICE ||
   
 

GLI "EXTRACOMUNITARI" DEL QUARTIERE MADONNELLA DI BARI

Queste considerazioni riguardano il quartiere nel quale vivo dall'ottobre del 2004, ma sono applicabili, ne sono convinto, alla stragrande maggioranza dei quartieri delle città delle "diverse Italie" che vengono, comunemente, chiamate "ITALIA". I riferimenti si riferiscono a persone e situazioni realmente esistenti.

Il prefisso "extra" deriva dal latino e significa "fuori" e, oggi, lo si usa per parlare prevalentemente degli extracomunitari e per extracomunitari, nel senso comune, si intendono tutti coloro che provengono da paesi e realtà diversi dalla nostra. Sono i neri, i cinesi, i rom, i rumeni, ecc. Questi sono coloro che vengono criminalizzati e incolpati e puniti per quasi tutto quello che accade!

Il quartiere Madonnella di Bari forse è fuori dal mondo perchè questo quartiere multietnico, per la presenza massiccia di comunità diverse, da queste comunità non riceve alcun danno o scandalo. Famiglie, dalle provenienze più diverse, lavorano in silenzio, e seriamente da molti anni, tra miriadi di difficoltà burocratiche per vivere, mandare i loro figli a scuola e preparare la seconda generazione di "ITALIANI NORMALI".

E, allora, perchè parlare di extracomunitari? Perchè, penso, che, se non ci abituiamo alle parole, è doveroso considerare che la parola ha anche un altro significato: fuori dalla comunità!

La comunità viene definita dallo Zingarelli: 1) Gruppo sociale la cui caratteristica fondamentale è un grado medio di coesione realizzata in base alle comuni origini, interessi pratici e idee dei componenti. 2) est. Pluralità di persone unite da relazioni e vincoli comuni di varia natura, in modo da costituire un organismo unico. Possiamo riportare, trattandosi di un quartiere, "comunità locale": unità sociale, a base locale, i cui componenti cooperano per soddisfare i bisogni della vita economica. sociale e culturale.

Vediamo,allora, cosa accade nel quartiere Madonnella:

- Ci sono "signore" mamme, dai lunghi capelli riccioluti o lisci, che portano in giro i loro bambini, nati da sfortunate esperienze coniugali, che li portano nella piazza della chiesa della parrocchia San Giuseppe dove, stravaccate, in cerca e in attesa di distrazioni che colmino la loro solitudine non li guardano mentre distruggono auto, rubano tappi dei serbatoi del carburante, coprono i cofani di mattoni o cercano di cavarsi gli occhi giocando con mazze e pezzi di legno!

- Ci sono tossici dal codino e dall'auto costosa (Audi dal colore bianco) che stazionano in attesa di clienti che arrivano in motorino, ritirano le dosi, pagano e vanno via!

- Ci sono quelli della immobiliare "Levante" (per fortuna, con nostro sommo gaudio, stanno traslocando) che usano la via antistante al cinema "ESEDRA" per parcheggiare in doppia fila lasciando il cartello "rivolgersi alla Levante"!

- Ci sono quelli della diocesi (specialmente il proprietario di una megane blu) che fanno la stessa cosa, ma questi non vanno via!

- C'è il gruppo formato da 8 o 9 delinquenti che nella notte dell'1.9.08 e in quella del 2.9.08 si sono "divertiti" a strappare i rami degli alberi di olendro appena piantati in Corso S. Sonnino a partire dalla banca sino al Marconi! Cretini che non si sono neanche accorti di essere ripresi dalle videocamere della banca!

- Ci sono i ragazzini che giocano a pallone nel campo parrocchiale negli orari di chiusura facendo chiasso, saltando muretti e passeggiando sui davanzali e sulle terrazze degli edifici raggiungibili. Un giorno ci cascherà il morto come già successo una volta circa un anno fa!

- Ci sono quelli che bevono birra e lasciano le bottiglie sui davanzali, sui muretti, sotto le ruote delle auto, sui gradini della chiesa di S. Giuseppe o sugli armadietti dell'Enel. Non ci sono più scuse perchè ormai il quartiere è abbondantemente fornito di contenitori di rifiuti appositi!

- Ci sono quelli che fanno i loro bisogni all'ingresso della scuola S. Giuseppe costringendo i custodi ad un continuo lavaggio e disinfezione della zona!

- Ci sono quelli che si "divertono" a svuotare gli appositi contenitori per i volantini pubblicitari e a spargerli per strada.

- Ci sono quelli che portano i cani a spasso (meglio sarebbe dire a fare la cacca) e non la raccolgono!

- Ci sono quelli che portano il cane (un Dongo argentino) a fare i bisogni negli stessi giardini nei quali porta la figlia a giocare...tanto raccoglie la cacca (sic)! Scemo... e i batteri e la pipì?

- Quello di prima può essere un povero ignorante, ma la giornalista della RAI che ne porta due di cani a fare i bisogni nei giardini...è proprio scema!

- La cretina proprietaria di una smart amaranto che crede che la strada faccia parte della farmacia che possiede e la lascia dove capita!

- Quelli che hanno preso la piazza della chiesa come campo di calcio e usano l'ingresso come porta nella quale tirare pallonate!

- Quelli che hanno preso le fioriere ai lati del portone della chiesa come posto dove nascondere le dosi di droga!

- Quelli che parcheggiano davanti agli scivoli per i disabili bloccandoli. Cretino tanto la multa la becchi lo stesso se parcheggi in doppia fila, ma almeno non rompi le scatole alle mamme col carrozzino, ai disabili, agli anziani col carello della spesa. Possa passare un anno su una sedia a rotelle!

- Quelli che chiamano gli altri "uè...trimon"! Sono stati battezzati con un altro nome!

 

QUELLI CHE FANNO TUTTO QUESTO SONO EXTRACOMUNITARI!!!!!!!

 

È facile capire che quelli che fanno le cose di cui sopra non fanno parte della conunità così come è definita nello Zingarelli, ma se riflettiamo sul significato dato nel dizionario, ci rendiamo conto che non ne fanno parte anche:

- Tutta la "brava gente" che sta a guardare e non interviene!

- Tutti quelli che dicono che: "se ne devono occupare le forze dell'ordine"!

- Tutti quelli che..."se la possono prendere con me"!

 

QUELLI CHE FANNO TUTTO QUESTO SONO EXTRACOMUNITARI!!!!!!!

A questo punto nel quartiere chi resta? Restano quelli che fanno parte della comunità!!!!

- Marco ed Eleonora del Joy's Pub che si puliscono il terreno delle piante dalle cartacce e dalle cicche, che, con il loro arrivo, hanno finalmente liberato lo scivolo per i disabili dal cassonetto dei rifiuti dopo che il sottoscritto per due anni ha, inutilmente telefonato all'azienda dei rifiuti e al comando dei vigili urbani!

- Il proprietario della salumeria S. Giuseppe che medica gli oleandri semidistrutti dai delinquenti di cui sopra!

- Il prete della chiesa S. Giuseppe, Don Vito, che, concedendo la piazza a tutti (è una proprietà privata) chede che, almeno, venga usata con un minimo di decoro e non per attività illegali , che dando la possibilità di usare il campo di calcetto, chiede che venga utilizzato negli orari consentiti ed entrando dall'apposito cancello!

- Michele del cinema "Esedra" che interviene per evitare che i "bimbi" distruggano le auto e si deve sentire chiare "ricchiò"!

- Tutti quelli che imparano a suonare, a cantare, che rispettano e curano gli spazi comuni!

- I cittadini di tutte le razze e le etnie che lavorano onestamente e si interessano del quartiere nel quale vivono!

QUELLI CHE FANNO TUTTO QUESTO SONO COMUNITARI!!!!!!!